Sicurezza Notizie

LEGISLAZIONE

08/05/2020

DL “Cura Italia”: DPI, igiene nei luoghi di lavoro e proroga scadenze ambientali

Decreto legge 18 marzo 2020

DPI, igiene nei luoghi di lavoro e proroga scadenze sono i principali aspetti in materia di salute, sicurezza nei luoghi di lavoro e ambiente che tratta il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

News Utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale (art. 16)

Per contenere il diffondersi del virus COVID-19, fino al termine dello stato di emergenza, sull’ intero territorio nazionale, per i lavoratori che nello svolgimento della loro attività sono oggettivamente impossibilitati a mantenere la distanza interpersonale di un metro, sono considerati dispositivi di protezione individuale (DPI), di cui all’ articolo 74, comma 1, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, le mascherine chirurgiche reperibili in commercio, il cui uso è disciplinato dall’ articolo 34, comma 3, del decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9.
Fino al termine dello stato di emergenza, gli individui presenti sull’ intero territorio nazionale sono autorizzati all’ utilizzo di mascherine filtranti prive del marchio CE e prodotte in deroga alle vigenti norme sull’immissione in commercio.

Sanificazione ambienti di lavoro (art. 64)

Allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto, per il periodo d’imposta 2020, un credito d’imposta, nella misura del 50 per cento delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020.
Un successivo decreto interministeriale stabilirà i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta..

Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti (art. 113)

Sono prorogati al 30 giugno 2020 i seguenti termini di:
Presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD)
Comunicazione annuale rifiuti speciali semplificata – MUD di cui all’ articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70;
Presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, di cui all’ articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, nonché trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell’articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188;
Presentazione al Centro di Coordinamento della comunicazione di cui all’ articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49;
Versamento del diritto annuale di iscrizione all’ Albo nazionale gestori ambientali di cui all’ articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120.

VUOI AVERE ALTRE INFORMAZIONI

CHIAMA LO 011.38.50.283

RICHIEDI UN PREVENTIVO ONLINE

Certificato di qualità

Certificato di qualità
ISO 9001 SAI Global

Ente Accreditato Regione Piemonte
Per la Formazione Continua
Certificato n°506/601

  • CSAO
  • c/o Istituto Arti e Mestieri
  • C.so Trapani 25. Torino
  • Tel. 011.38.50.283 - Fax 011.38.57.990
  • csao@csao.it
  • PI 04961740018
CSAO c/o Istituto Arti e Mestieri - C.so Trapani 25. Torino -Tel. 011.38.50.283 - csao@csao.it - PI 04961740018 -Privacy policy - Made By Elwood