Sicurezza Notizie

CIRCOLARI

05/09/2011

CIRCOLARE DEL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI IN MATERIA DI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI GESTIONE EX ART. 30 D.LGS. 81/08.

LETTERA CIRCOLARE DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA PERMANENTE DEL MINISTERO DEL LAVORO DEL 11 LUGLIO 2011 PROT.15/VI/0015816/MA001.A001 – MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE EX ART. 30 D.LGS. 81/08 – CHIARIMENTI SUL SISTEMA DI CONTROLLO (COMMA 4 DELL´ARTICOLO 30 DEL D.LGS. 81/08) ED INDICAZIONI PER L´ADOZIONE DEL SISTEMA DISCIPLINARE (COMMA 3 DELL´ARTICOLO 30 D.LGS. 81/08) PER LE AZIENDE CHE HANNO ADOTTATO UN MODELLO ORGANIZZATIVO E DI GESTIONE DEFINITO CONFORMEMENTE ALLE LINEE GUIDA UNI-INAIL (EDIZIONE 2001) O DELLE BS OHSAS 18001:2007 PER L´IDENTIFICAZIONE DELLE “PARTI CORRISPONDENTI” DI CUI AL COMMA 5 DELL´ARTICOLO 30.

La Commissione ha ritenuto opportuno redigere una tabella di correlazione tra i contenuti dell´art. 30 del Decreto Legislativo n. 81/2008, le Linee Guida UNI-INAIL e la British Standard OHSAS 18001, per consentire alle aziende di meglio individuare le corrispondenze tra i contenuti della norma suddetta ed i modelli da essa richiamati.La Lettera circolare dell’11 luglio 2011, fornisce, inoltre, chiarimenti sul sistema di controllo, precisando che chi adotta un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro conforme ai requisiti delle Linee Guida UNI-INAIL o della British Standard OHSAS 18001, attua il sistema di controllo attraverso due processi: monitoraggio ed audit interno e riesame da parte della Direzione. Questi due processi sono utilmente adottati e, quindi, idonei ai sensi del comma 4, del citato art. 30, solo qualora prevedano un ruolo “attivo e documentato”, oltre che di tutti i soggetti aziendali interessati, anche dell´Alta Direzione. Ruolo che, pertanto, dovrà essere comprovato con atti e documenti aziendali. Gli audit interni dovranno anche verificare l´effettiva applicazione del sistema disciplinare.Quest’ultimo, secondo le indicazioni della Commissione Consultiva, dovrà necessariamente richiamarsi alle disposizioni contrattuali applicabili e dovrà essere esteso, attraverso l’introduzione di apposite clausole contrattuali, anche a “collaboratori esterni, appaltatori, fornitori e altri soggetti aventi rapporti contrattuali con l’azienda stessa”.

VUOI AVERE ALTRE INFORMAZIONI

CHIAMA LO 011.38.50.283

RICHIEDI UN PREVENTIVO ONLINE

Ente Accreditato Regione Piemonte
per la Formazione Continua
e la Formazione a Distanza (FAD)
Certificato n°506/601

  • CSAO
  • c/o Istituto Arti e Mestieri
  • C.so Trapani 25. Torino
  • Tel. 011.38.50.283 - Fax 011.38.57.990
  • csao@csao.it
  • PI 04961740018
CSAO c/o Istituto Arti e Mestieri - C.so Trapani 25. Torino -Tel. 011.38.50.283 - csao@csao.it - PI 04961740018 -Privacy policy - Made By Elwood